Il lato oscuro dei divani

Il lato oscuro dei divani 16/11/2017 Divano

In questi ultimi anni abbiamo assistito a "un lancio fisico" dei divani sui clienti.
Aziende più o meno famose con attrici avvenenti o suobrette che promettono divani pazzeschi a prezzi di una sedia comprata al mercatino delle pulci,con un'offerta valida fino a fine settimana ...di ogni settimana.

I dettagli nascosti di un divano che fanno la differenza

Il divano oltre ad offrirci un momento di relax è anche un complemento d'arredo, ci sono dei dettagli "sotto il cofano" che fanno la differenza tra un divano buono ed uno economico.
Alcuni amici sedotti dal basso prezzo e dalle promesse del marketing mi hanno fatto queste domande:

Le domande tipiche sui divani

  • Come fanno a costare così poco?
  • Quanto durano?
  • Cosa succede al primo lavaggio?
  • Perché i cuscini si deformano dopo poco tempo?
  • Coma mai la pelle si sgretola subito?
  • Come mai la seduta è diventata "strana" dopo poco tempo?

Come fanno a costare così poco?

Facendo due conti su quantità e frequenza di marketing fatto da queste aziende, è facile intuire che sia abbastanza impossibile che si tratti di una vera produzione artigianale.

  • Comprano materiale extraeuropeo a basso costo: lo assemblano in Italia ( per poi esporre il marchio made in) ma tutti i materiali sono di bassa qualità e non italiani.
  • La struttura non è in legno o in materiali nobili: si tratta perlopiù di cartone pressato o di altri materiali economici o scadenti ( truciolato, segatura pressata etc) che compromette la robustezza del divano
  • I filati per le cuciture sono di bassa qualità
  • Il cuscino non è rivoltabile: la parte non visibile dei cuscini ( quella che sta sotto per capirci...) è foderata con materiali differenti dal resto della foderatura, (più economici e scadenti) alcuni clienti si accorgono intelligentemente di questo dettaglio, ma la scusa più gettonata è " per non fare scivolare il cuscino quando ti siedi", chiaramente è una barzelletta...
  • Utilizzano manodopera a "basso costo":penso che questa parte non abbia bisogno di alcuna spiegazione, è vero che ognuno di noi a casa propria fa quello che vuole, diciamo che vendere sconti sulla pelle di altre persone non lo ritengo un atteggiamento molto etico.

Certo questi dettagli sono nascosti e di conseguenza difficili da vedere a persone "non addette ai lavori", le pecche però diventano subito visibili utilizzando il divano e si manifestano inesorabilmente con l'andare del tempo.

Quanto possono durare i divani a basso costo?

Nei casi peggiori un'anno o meno, il primo problema si manifesta nei cuscini, poi nei tessuti e infine nello "chassie" ( il reticolo di materiale inserito sotto i cuscini) che degraderà nel tempo rendendo la seduta scomoda, non uniforme e dando l'impressione di sprofondare.

Cosa succede al primo lavaggio?

La corretta procedura è di eseguire un primo lavaggio precedentemente alla consegna del divano al cliente.
Nei divani a basso costo questa fase viene saltata, di conseguenza nella maggioranza dei casi il tessuto si restringe, conferendo un effetto antiesetico nel migliore ipotesi, mentre nella peggiore ci saranno problemi nel reinserire l'imbottitura all'interno del rivestimento.

Divano in pelle: Perchè la pelle si sgretola dopo poco tempo?

Una pelle buona per un divano costa quanto un divano economico il problema di queste pelli a basso prezzo è che vengono stirate per poter essere utilizzate su più divani, questo le rende sottili,facilmente danneggiabili e poco resistenti. Di conseguenza non è raro che si sgretolino, o che manifestino segni di usura in pochissimo tempo, questo a causa dei trattamenti estremi a cui vengono sottoposte che ne minano elasticità spessore e robustezza.

Come mai la seduta è diventata "irregolare" dopo poco tempo?

Questa è una delle parti "Nascoste del divano", ma una parte davvero critica ovvero lo chassie. Per farla breve lo chassie è quel reticolato posto sotto i cuscini che serve a sostenere il peso e l'equilibrio della seduta, quando gli incroci dello chassie sono troppo larghi tra di loro o le cinghie sono di bassa qualità succedono principalmente due cose:

  • La seduta non è omogenea: cioè cambiando angolo del divano si avverte una differenza sia nella seduta che nel sostegno, inutile dire che la sensazione è sgradevole e può diventare non troppo salutare per la postura che si va ad assumere.
  • Il divano "cede in breve tempo": la qualità bassa delle cinture fa si che cedano in meno di un'anno, considerato che è la parte maggiormente sollecitata, ( sostiene il peso dei cuscini e delle persone...) questo fenomeno da l'impressione di "affondare" o di scivolare dalla seduta.

Queste sono alcune delle caratteristiche "nascoste" che fanno si che si getti il denaro acquistando un prodotto di bassa lega.

Le caratteristiche di un divano di alto livello artigianale

Cercherò di elecare in maniera sintetica alcune delle caratteristiche di un buon divano:

  • Ha una struttura in materiali nobili: legno o multistrato nobili, niente truciolato o cartone pressato,
  • I tessuti sono di alta qualità e subiscono un primo lavaggio prima di essere applicati al divano, in modo da evitare "sorprese al primo lavaggio"
  • I cuscini sono completamente rivoltabili e non foderati nella parte invisibile di materiale diverso dal resto della fodera.
  • la seduta è omogenea in tutti gli angoli del divano, lo chassie è composto da una serie di intrecci di cinghie, in numero maggiore nella parte posteriore ( zona di maggior stress), e in numero leggermente inferiore nella parte anteriore. Questo serve a garantire una postura corretta.
    la qualità delle fibre che compongono le cinghie dello chassie gioca un ruolo chiave insieme al numero e alla disposizione degli incroci.
  • I cuscini non si deformano: la densità del materiale dell'imbottitura è di alto livello, resistono allo stress meccanico per tempo prolungato. Solitamente i cuscini bassi sono più "densi" per garantire una seduta stabile e una giusta postura e comfort, mentre lo schienale è di materiale più avvolgente per garantire il relax alla schiena e della parte lombare.

Chiaramente questi valori sono relativi, costruendo su misura i divani le morbidezze e le consistenze dei materiali della seduta e dello schienale sono personalizzabili in base ai gusti e al comfort che cerchiamo.

Quanto costa un buon divano?

Meno di un divano economico, anche qui provo a dare una statistica con una media di fasce di prezzo e durata.
Osservando gli ultimi prezzi un divano con penisola tre posti di fascia economica costa intorno ai 1000/1200 euro e i primi segni di cedimento dei divani di questi fascia di prezzo mediamente si sviluppano intorno ai 7- 8 mesi di vita.
Un buon divano ha un prezzo di circa 5000 euro e mediamente ha una durata di vita di circa 10 anni
possiamo concludere che in media un divano di bassa qualità arriva a costare 600 euro l'anno con una funzionalità del 40 % a causa dei cedimenti a partire dal ottavo mese.
Un buon divano arriva a costare intorno ai 500 euro l'anno e i primi segni del tempo ( tessuti che si consumano) arrivano intorno all'ottavo anno ma si tratta perlopiù di un problema estetico, poichè mantiene un'efficienza funzionae oltre all' 80%, quindi oltre ad avere una qualità elevata, anche il costo nel tempo è inferiore.
Chiaramente non ho considerato il costo in salute della schiena, nel mantenere una postura sbagliata a causa di un pessimo sostegno.
A pagarne le conseguenza sono specialmente i ragazzini in età di sviluppo,
per errati pregiudizi:
i divani sono tutti uguali" oppure
"lo tengo due anni e poi lo butto.

Non serve spiegare tanto basta provare

Ma non ti voglio convincere, vieni a sederti sul mio divano nel negozio, sentirai subito la differenza rispetto a un divano industriale di bassa qualità, questo perché noi non vendiamo divani ma li costruiamo su misura.

Articoli correlati

Nocenti Pierino

Nocenti Pierino srl, ditta situata nella zona centrale di Bergamo e presente da quasi 60 anni sul mercato. La nostra famiglia si occupa da tre generazioni di tutte le tipologie di arredo. Realizziamo tutto il su misura nel laboratorio artigianale.

social

Facebook Blog

contatti

  • IndirizzoVia Palma Il Vecchio, 24 - 24128 Bergamo
  • Numero di telefonoTel: 035 255104
  • CellulareCell: 347 2930604
  • emailinfo@nocentipierino.it